Comune di Chiusa Sclafani

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Storia

FAMIGLIA NOBILE DEI GIOENI

E-mail Stampa PDF

Nel 1556 venne investita come più stretta parente di Diana Cardona donna Caterina de Cardona Sallucio Peralta Sclafani che sposò Lorenzo Gioeni ed Aragona Marchese di Castiglione.

Alla morte di donna Caterina e Lorenzo Gioeni, eredita tutte le terre il loro figlio Giovanni Gioeni Cardona dopo aver prestato giuramento al viceré di Sicilia e Gran Commestabile del Regno Marcantonio Colonna duca di Tagliacozzo.

Le terre gli vengono concesse con facoltà di esercitarvi tutti i diritti di «mero e misto imperio» dal Re Filippo II re di Sicilia.

Don Giovanni Gioeni Cardona sposò Caterina Tagliavia figlia del marchese Terranova e di Antonia contessa d'Aragona.

Nel 1578, un anno dopo la morte del padre don Tagliavia  avvenuta nel 1578, Giovanni, fu investito della contea di Chiusa e degli altri territori suo figlio don Alfonso Gioeni Tagliavia che sposò donna Maria d'Avolos, ma, non avendo figli, alla loro morte fu investito della contea di Chiusa e di tutti gli altri territori Tommaso Gioeni Cardona secondogenito di Caterina Cardona e Lorenzo Marchese di Castiglione che quindi successe a suo nipote.

Tommaso Gioeni Cardona sposò Susanna di Bologna figlia di Gilberto, marchese di Marineo.

Nel 1591 Tommaso rinunciò con Actum Refutationis alla contesa di Chiusa col suo mero e misto imperio a favore del figlio  Giuseppe Gioeni Cardona che aveva sposato Elisabetta Barrese figlia di Giovanni e della fu Giulia Romano. Giuseppe Gioeni Cardona ed Elisabetta Barrese non ebbero figli e, alla morte del marito, la vedova Elisabet

ta Barrese sposò in seconde nozze Lorenzo Lanza Gioeni primogenito di Ottavio Principe di Trabia. La contea di Chiusa col suo mero e misto impero passò al fratello di Giuseppe don Lorenzo Gioeni Cardona il quale ne fu investito una prima volta durante il regno di Filippo II.

Don Lorenzo Gioeni Cardona sposò Antonia d'Aversa Baronessa di S. Caterina di Calabria Saccano figlia unica di Francesca e di Isabella di Saccano figlia del barone di Monforte.

Egli fu anche stratega di Messina nel 1616 e Vicario del Viceré.

 


Indirizzo

Piazza Castello, 10 - Tel. 0918353538 - Cap 90033

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.