FESTIVAL DELLA MUSICA TERRE SICANE Da Palermo a Corleone

Pubblicata il 14/12/2020

La musica ha da sempre rappresentato un elemento presente nei riti religiosi e laici, nelle feste e pratiche sociali legate ai cicli di vita e dell’anno. Un filo conduttore che unisce passato e presente, sacro e profano, giovani e anziani.
La musica, tramite le sue strutture semantiche universali, rappresenta un’opportunità di dialogo e confronto che sensibilizza e stimola momenti di riflessione sulle opportunità di interesse individuale e collettivo.
Seguendo questo filo, il progetto aspira ad accrescere la consapevolezza delle proprie risorse culturali da parte della comunità, delle nuove generazioni e dei visitatori, sviluppando l’attrattività del territorio attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale.

Da queste premesse nasce il “Festival della Musica Terre Sicane – Da Palermo a Corleone”, che consiste in un circuito di trentatré concerti di musica di genere classico e della tradizione popolare siciliana.

Gli eventi si svilupperanno in un arco temporale compreso tra l’11 ed il 30 dicembre 2020 e toccherà i seguenti comuni: Corleone – Palermo – Palazzo Adriano – Roccamena – Bisacquino – Contessa Entellina – Campofiorito – Chiusa Sclafani – Prizzi – Giuliana, disegnando idealmente un percorso culturale che da Palermo si inoltra verso l’entroterra sicano.

L’insieme di questi concerti nasce dalla volontà di rafforzare il legame fra le identità territoriali che compongono l’Unione dei Comuni, le culture locali e il turismo sostenibile, in uno scenario di pregio artistico che permetterà di restituire l’immagine che più si addice a questa porzione interna della Sicilia.

Tuttavia in virtù del momento storico stiamo vivendo causato dalla famigerata pandemia e consapevoli della necessità di tutelare la comunità e gli artisti coinvolti in tale progetto, si è optato di realizzare tutti gli eventi attraverso le dirette streaming. Tale iniziativa, se da un lato sembrerebbe penalizzare la fruizione live del concerto, dall’altro opportunamente diffonde in modo capillare l’evento  e ne promuove contestualmente la bellezza dei luoghi e i monumenti storici che ospitano l’iniziativa.

Una rete appropriata di divulgazione, appositamente strutturata, permetterà a chiunque di poter godere degli spettacoli e di tutti i servizi ad essi correlati, in tempo reale e successivamente agli eventi.



Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto